Parliamoci Chiaro

Imparare a parlare in pubblico non serve a niente

Un utile suggerimento su come usare le slide
24 marzo 2017
imparare-a-parlare-in-pubblico-efficacemente-andrea-masiero-public-speaking
Imparare a parlare in pubblico: lezione di public speaking ai giardinetti
20 aprile 2017

Scopri la differenza tra parlare in pubblico e parlare AL pubblico. La cura dei dettagli fa la differenza anche nel public speaking.

Imparare a parlare in pubblico non serve a niente…

Ti starai chiedendo se hai letto bene.

Te lo confermo, hai letto giusto e ti confermo anche che non sto dando di matto. Ti chiederai allora come mai un sito che si occupa di public speaking afferma che imparare a parlare in pubblico non serve a niente.

Te lo dico subito. Vedi, io credo che le parole abbiano un significato preciso.

Dopo vent’anni di teatro, molti dei quali passati a fare cabaret e teatro di improvvisazione, quindi sudando per conquistare l’attenzione e il gradimento del pubblico, sono arrivato alla conclusione che esiste una grande differenza tra parlare IN pubblico e parlare AL pubblico.

Una piccola differenza che però cambia la prospettiva delle cose. Cambiare prospettiva fa cambiare risultati.
Certo che risulta difficile parlare in pubblico, ma risulta difficile perché si è concentrati sul proprio intervento, anziché sui destinatari.

Per questo il titolo di questo post è “Imparare a parlare IN pubblico non serve a niente”.

La differenza tra parlare in pubblico e parlare AL pubblico.

Quando parli IN pubblico, senti crescere l’ansia.
Quando parli AL pubblico, senti crescere la voglia di farlo.

Quando parli IN pubblico, trasmetti informazioni.
Quando parli AL pubblico, condividi esperienze.

Quando parli IN pubblico, ti preoccupi se stai andando bene.
Quando parli AL pubblico, ti interessi che tutti siano coinvolti.

Quando parli IN pubblico, il pubblico ti giudica.
Quando parli AL pubblico, il pubblico ti ascolta.

Quando parli IN pubblico, devi verificare costantemente che la tua comunicazione sia coerente ed efficace.
Quando parli AL pubblico, sei semplicemente spontaneo.

Gli oratori ordinari sono concentrati su di sè, sulle proprie paure, sulle proprie slide, sui propri contenuti.

Gli oratori eccellenti, invece, sono concentrati, oltre che sul proprio intervento, anche e soprattutto sul pubblico: chi sono quelle persone? Perché sono lì? Che aspettative hanno? Cosa si porteranno a casa alla fine?

Accontentarsi di parlare IN pubblico è come camminare limitandosi a seguire un sentiero, ma senza sapere bene dove si sta andando.
Parlare AL pubblico, invece, ti permette di scegliere la strada da seguire e ti consente di arrivare a destinazione.

Se vuoi entrare nel mondo di parliamocichiaro.net scarica la miniguida gratuita “Imparare a parlare in pubblico non serve a niente”.

CLICCA QUI  per scaricare la miniguida gratuita

 

Andrea Masiero
Andrea Masiero
Papà di Leonardo e Daniele. Attore e formatore. Aiuto le persone a parlare in maniera efficace davanti al pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *